Audi Q5: nel 2016 più spigoli e meno peso

  • 08.01.2016

La suv di categoria premium più venduta al mondo si rinnova completamente: la nuova Audi Q5 dovrebbe arrivare a fine 2016

Audi Q5: nel 2016 più spigoli e meno peso

MODELLO DI SUCCESSO - L'attuale Audi Q5 è uno dei modelli più vecchi nella gamma della casa tedesca, dato che risale al 2008. Ma è anche uno di quelli di maggior successo: basti pensare che nel 2014 ne sono state consegnate nel mondo 247.446. Ma il peso degli anni rispetto alle concorrenti BMW X3, Mercedes GLC e Lexus NX si fa sentire ed è giunto il momento di una nuova generazione, che è in fase avanzata di sviluppo. Il suo debutto è previsto intorno a metà 2016 per un arrivo nelle concessionarie entro la fine di quest'anno. La nuova Audi Q5 sarà costruita nuova fabbrica che l'Audi sta ultimando in Messico.
 
PIÙ LEGGERA - Grande novità della nuova Audi Q5 è l'adozione della piattaforma modulare, già adottata da A4 e Q7. Questo porterà una consistente riduzione di peso di circa 100 kg e un incremento della rigidità torsionale grazie all'uso di acciai ad alta resistenza e alluminio per la scocca e la piattaforma stessa. Le dimensioni non dovrebbero cambiare di molto rispetto ai 463 cm attuali, ma un allungamento del passo dovrebbe consentire di ricavare più spazio a bordo.
 
FORME DA Q7 - Le forme della nuova Audi Q5 (che abbiamo ipotizzato nel disegno sopra) ricorderanno quelle della recente Q7 rispetto alla quale, però, dovrebbe essere più muscolosa grazie anche ai passaruota più pronunciati e a proporzioni più compatte. In termini di impostazione generale, l'interno dovrebbe essere in linea con quello moderno ma essenziale dell'A4, in grado fornire tutti gli ultimi ritrovati in termini di tecnologia multiemdiale e connettività con il mondo esterno.
 
L'IMMANCABILE IBRIDA - Per quel che riguarda i motori l'Audi seguirà la collaudata strada della condivisione con le citate A4 e Q7. Ci saranno il 4 cilindri 2.0 a benzina da 190 o 252 CV, il 4 cilindri 2.0 diesel da 150 o 190 e il 6 cilindri a V 3.0 diesel da 218 o 272 cavalli. I cambi saranno manuali o automatici di due tipi: per i motori meno potenti sarà impiegato il doppia frizione S tronic a 7 marce, per i più potenti il classico automatico a 8 rapporti. Più avanti sarà in vendita anche un’ibrida con batterie ricaricabili e due motori elettrici, uno inserito nel cambio, l'altro posizionato sulle ruote posteriori per realizzare la trazione integrale. Non mancheranno anche le varianti sportive RS, che dovrebbero essere due: una con il V6 3.0 diesel con potenza di circa 330 CV, l'altra con il V6 3.0 turbo a benzina portato fino a 500 CV.