Anche la semplice apertura della portiera può essere letale

  • 04.01.2017

Prima di scendere dall'auto, ricordarsi sempre di controllare chi sta arrivando, anche attraverso lo specchietto retrovisore

Anche la semplice apertura della portiera può essere letale

Non si tratta di un consiglio ma di un vero e proprio obbligo, contenuto a chiare lettere nell'art. 157 del codice della strada al comma 7: È fatto divieto a chiunque di aprire le porte di un veicolo, di discendere dallo stesso, nonchè di lasciare aperte le porte, senza essersi assicurato che ciò non costituisca pericolo o intralcio per gli altri utenti della strada. Una portiera aperta può causare la caduta e persino la morte di una persona, in determinate circostanze. Lo sa bene un conducente di Firenze, che nel maggio del 2009 aveva incautamente aperto lo sportello della propria auto, causando la caduta di una donna di 75 anni che in quel momento stava percorrendo la carreggiata in sella alla sua bicicletta. La donna non era morta in quel frangente ma due mesi dopo, in conseguenza di quella caduta fatale. L'autista era stato accusato di omicidio colposo, condannato a 1 anno di reclusione e alla sospensione della patente per un anno. Quell'accusa gli era sembrata subito ingiusta e per questo motivo aveva fatto ricorso, asserendo che non poteva essere dimostrato il nesso tra caduta e morte, a distanza di così tanto tempo. L'accusa di omicidio colposo gli è però stata riconfermata poche settimane fa, con la sentenza della Corte di Cassazione Penale sez. V n. 47094 che rigetta il ricorso in oggetto.