Guida autonoma: Delphi, a Parigi si testano i taxi robot

  • 19.06.2017

Dopo il debutto a Singapore, la Delphi si prepara a testare i taxi autonomi anche in Europa: questa volta, i banchi di prova saranno le strade di Parigi-Saclay (nuovo quartiere high-tech della capitale) e di Rouen, capoluogo della Normandia.

Guida autonoma: Delphi, a Parigi si testano i taxi robot

Le sperimentazioni saranno condotte in collaborazione con Transdev, una società specializzata nel trasporto pubblico partecipata al 70% dalla Caisse des dépôts et consignation: sui prototipi, il fornitore americano implementerà la tecnologia CSLP (Centralized Sensing Localization and Planning, sviluppata in partnership con l’israeliana Mobileye), mentre Transdev fornirà il sistema di navigazione URE (Universal Routing Engine). Come detto, l’obiettivo è lo sviluppo di un servizio commerciale di mobilità on demand completamente automatizzato e basato su mezzi elettrici.

La Delphi sta investendo moltissimo nello sviluppo di soluzioni autonome e a batteria: entro marzo 2018, la multinazionale darà vita a un’azienda dedicata esclusivamente alle nuove tecnologie, mentre sono già attive importanti partnership con la BMW e Intel (proprietaria della stessa Mobileye). Nel 2015, il fornitore ha completato il primo coast to coast autonomo del mondo, viaggiando con un’Audi SQ5 da San Francisco a New York. Nel numero di giugno di Quattroruote, raccontiamo il faccia a faccia con la terza generazione della vettura che ha fatto l’impresa, dotata di un sistema di livello 4 della scala Sae. Per quanto riguarda Transdev, a Parigi-Saclay l’azienda collabora anche con l’Alleanza Renault-Nissan, in campo con delle Zoe e delle Leaf dotate di tecnologia autonoma. D.C.